leggi tutte le news
Vai all’elenco completo delle iniziative per le scuole
Palazzo Reale
 

Georges de La Tour. L'Europa della luce

A partire dal 7 febbraio Palazzo Reale ospiterà la mostra intitolata: Georges de La Tour: l’Europa della luce. Le opere esposte mostrano il caratteristico utilizzo della luce, un profondo contrasto tra l'atmosfera diurna, che si sofferma sulla descrizione di una realtà dai tratti crudamente realistici e l'ambientazione notturna, sospesa nel tempo, illuminata da flebili luci di candela.  Si tratta della prima mostra in Italia dedicata a Georges de La Tour, che viene analizzato affiancandolo agli altri grandi maestri del suo tempo – Gerrit van Honthorst, Paulus Bor, Trophime Bigot, Hendrick ter Brugghen e altri – svelando la pittura naturale e le sue declinazioni luministiche e iniziando ad indagare sull'universo che circonda questo pittore spesso misterioso. 

PIÚ LUOGHI

2020 anno di Raffaello

Si può dire sicuramente che coloro che sono possessori di tante rare doti, quante si videro in Raffaello da Urbino, sian non uomini semplicemente, ma, se è lecito dire, dèi mortali (G. Vasari)    Il 6 aprile 2020 ricorre il cinquecentesimo anniversario dalla morte di Raffaello Sanzio. Un artista del suo tempo, allievo e grande maestro, che ha saputo distinguersi dai grandi geni contemporanei pur prendendo spunto dalle loro intuizioni.  Un artista che ha poi dato vita a una vera e propria “maniera” e che ha segnato il corso della storia dell’arte nei secoli successivi.  Un artista, definito dal nostro Cardinale e Arcivescovo Federico Borromeo, come il migliore dopo la grandezza dei Greci.  Questa è l’occasione per riscoprire insieme i suoi due capolavori, approdati a Milano in circostanze diverse, all’interno delle nostre meravigliose pinacoteche. 

NEWS
 

BROCHURES 2019-2020

Offerta culturale e didattica Ad Artem per l'anno 2019-2020 Gruppi e agenzie Scuola primaria Scuola secondaria di I grado Scuola secondaria di II grado        

Museo del Novecento

Edu 900

Il Museo del Novecento, situato all’interno del Palazzo dell’Arengario, ospita un’importantissima collezione di opere d’arte del XX secolo; si parte dal Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo e, passando attraverso le sezioni dedicate alle Avanguardie Internazionali, al Futurismo, allo Spazialismo, all’Arte Povera, si incontrano grandi artisti tra cui Picasso, Matisse, Boccioni, Morandi, De Chirico, Manzoni, Fontana e molti altri. A febbraio 2019 è stato inaugurato il primo capitolo del percorso di rilettura del patrimonio e degli itinerari museali, focalizzato sugli spazi adibiti alla seconda metà del XX secolo, a cura della Direzione del Museo e del Comitato Scientifico. Esso è dedicato ai protagonisti della scena italiana e internazionale attivi dagli anni Sessanta agli anni Ottanta e costituisce un’importante evoluzione della narrazione del Museo, che si aggiorna estendendosi di un decennio, grazie ad opere delle raccolte museali ma anche della collezione Bertolini e di altre opere provenienti da archivi e collezionisti privati. Anche l’offerta didattica si evolve, con nuove proposte di percorsi e laboratori. Vai al sito ufficiale del Museo

Fabbrica del Vapore

L'esercito di terracotta

8 NOVEMBRE 2019 - 9 FEBBRAIO 2020, PROROGATA FINO AL 5 APRILE 2020 La mostra rappresenta l’esposizione più completa mai creata sulla necropoli del Primo Imperatore Qin Shi Huangdi, e sull’Esercito di Terracotta, ottava meraviglia del mondo, che ci accompagnerà in un viaggio straordinario attraverso l’Antica Cina di 2.200 anni fa. L’estremo Oriente incontra la cultura europea nella città di Milano, in un incredibile scenario che mostra più di 300 riproduzioni di oggetti  realizzati agli albori  dell’impero. Statue, carri, armi e oggetti scoperti nella vastissima  necropoli di Xi’An, vengono esposti attraverso un suggestivo e scenografico allestimento posto nel quadrante della Fabbrica del Vapore, scelta che  assume un particolare significato per la vicinanza del Cimitero Monumentale, imponente e magnifico luogo di spiritualità richiamo alla sacralità del famoso Mausoleo che ospita le sculture in Cina.

NEWS

You are Leo

Ad Artem, nell'occasione delle celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, è lieta di presentare il primo street tour tra reale e virtuale nel cuore di Milano. Una passeggiata di circa un miglio lombardo (1,8 km) nel centro di Milano, e al contempo un viaggio nel tempo, in cui il visitatore percorre i passi di Leonardo da Vinci dalla sua bottega in Corte Vecchia (piazza Duomo) sino al complesso di Santa Maria delle Grazie, rivivendo la Milano del 1494. Un’emozionante esperienza multilivello, in cui l’osservazione reale di spazi ed edifici della città attuale si alterna a momenti di osservazione virtuale, permettendo di vedere, in loco, l’aspetto di luoghi come la fabbrica del Duomo, la Porta Vercellina, o il cantiere bramantesco del tiburio delle Grazie, immersi nei suoni e tra le voci della Milano dell’epoca.   SCOPRI IL SITO

Castello Sforzesco

Mostre per l'apertura della Sala delle Asse

In occasione del cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci riapre al pubblico la Sala delle Asse del Castello Sforzesco. Per l’occasione il Castello presenta tre mostre sul tema.  

PIÚ LUOGHI
 

Laboratori in classe

Convinti come siamo che la creatività sia un aspetto importante della personalità e che vada coltivata dai primi anni di vita, spendiamo ogni giorno le nostre migliori energie per portare l'arte in classe.

X Chiudi