Campus estivi Milano

Grazie all’esperienza più che decennale, l’organizzazione dei campus estivi Milano è andata sempre più affinandosi, fino ad avere un grado di elaborazione molto preciso su ogni singolo aspetto: dall’iscrizione allo svolgimento effettivo dell’attività.

 

La giornata tipo ai campus estivi di Ad Artem

 

Al mattino i genitori hanno un lasso di tempo entro il quale portare i bambini. In attesa che tutti arrivino sono proposti giochi che permettano ai partecipanti di conoscersi meglio e socializzare. All’arrivo viene segnato l’ingresso del partecipante ed è richiesto di segnalare chi verrà a prenderlo nel pomeriggio. Ogni partecipante ha una scatola e uno spazio dove posizionare il materiale richiesto in modo tale da poterlo lasciare nel laboratorio per tutta la settimana di campus. Quando il gruppo è al completo i bambini sono raccolti intorno agli animatori che spiegano l’attività artistica che si sta per andare a svolgere, accennando ad alcuni aspetti sia storici che pratici. Conclusa la spiegazione, le diverse squadre in cui sono stati suddivisi i partecipanti vengono invitate a prendere posizione nel propri spazio laboratoriale. A questo punto si inizia il lavoro, assistiti dai nostri esperti che seguono da vicino l’attività e consigliano e correggono ove necessario. A metà mattina è prevista una breve pausa: sempre divisi in squadre vengono accompagnati in bagno dove si lavano le mani e quindi, raggiunto il luogo predisposto, possono fare merenda e giocare.

 

Nella seconda parte della mattinata viene portato avanti il lavoro. Prima della pausa pranzo tutto il materiale (pennelli, bicchieri ecc…) viene pulito e rimesso al suo posto. I bambini vengono nuovamente portati in bagno e quindi, preso il proprio pranzo al sacco fornito dalle famiglie, vengono condotti a mangiare. Una volta che tutti hanno concluso il proprio pranzo viene dato loro del tempo per poter giocare liberamente. Su richiesta sono fornite palle di spugna, frisbee, dame, scacchi ecc. Prima di iniziare le attività del pomeriggio viene proposto un gioco di gruppo che coinvolga tutti quanti.

 

Nel pomeriggio non viene più rispettata la divisione in squadre ma i bambini sono suddivisi in base al ruolo che hanno nella realizzazione dello spettacolo: scenografo, attore, costumista. È prevista un’altra pausa nel pomeriggio per la merenda, non prima di aver comunicato alle squadre il punteggio della giornata: infatti alle diverse squadre vengono date dei punteggi in base al comportamento, alle capacità e alla collaborazione e a fine giornata viene premiata la squadra che ha raggiunto il punteggio più alto. In attesa che i genitori vengano a riprenderli i bambini sono liberi di giocare. Una persona è addetta a controllare che chi viene a prendere i bambini sia autorizzato e quindi segna l’uscita.

 

 Vai alle proposte dei campus estivi 2017 >>

 

 

X Chiudi